' Avatar – La leggenda di Aang' la serie completa su Netflix il 15 maggio

' Avatar – La leggenda di Aang' la serie completa su Netflix il 15 maggio

I tre “Libri” completi dell’acclamato classico dell’animazione Nickelodeon Avatar – La leggenda di Aang si stanno dirigendo verso gli scaffali virtuali di Netflix US il 15 maggio. L’aggiunta della serie alle offerte Netflix  incoraggerà sicuramente i fan a interagire nuovamente con la storia, oltre a introdurre al nuovo pubblico Aang e la sua banda per l’arrivo del film live-action Netflix annunciato nel 2018. La notizia è stata condivisa giovedì su Twitter.

Ambientato in un mondo di magie elementali devastato dalla guerra – diviso tra le tribù delle acque settentrionali e meridionali, il Regno della Terra, la nazione del fuoco e i nomadi dell’aria, un giovane ragazzo di nome Aang è destinato a diventare Avatar, un “Bender” e maestro di tutti e quattro gli elementi che possono sconfiggere la Nazione del Fuoco e ripristinare l’armonia. Con i suoi amici Katara e Sokka, Aang deve viaggiare per il mondo e imparare a dominare tutti gli elementi mentre sfugge agli agenti del Firelord.

Creato da Bryan Konietzko e Michael Dante DiMartino (che stanno producendo il nuovo film), Avatar – La leggenda di Aang è andato in onda su Nickelodeon da febbraio 2005 a luglio 2008, riscuotendo consensi sia dalla critica che dal pubblico, vincendo anche i premi Annie, Genesis, Primetime Emmy e Peabody.

La serie presenta una miscela di anime e animazioni tradizionali, insieme a un cast vocale di talento tra cui Zach Tyler Eisen (The Ant Bully, Little Bill), Mae Whitman (Scott Pilgrim vs. the World, Adolescenti tartarughe ninja mutanti), Jack DeSena (Tutto quello, A terra per la vita), Dante Basco (gancio, La leggenda di Korra), Dee Bradley Baker (SpongeBob SquarePants, Gravity Falls) e Mark Hamill (Franchising di Star Wars, Batman: The Animated Series).

La serie animata ha generato un’altra serie ben accolta, La leggenda di Korra, oltre a fumetti, libri, videogiochi e un film dal vivo fortemente criticato, scritto e diretto da M. Night Shyamalan nel 2010.

Vai alla fonte dell’articolo